Angeli e gli Arcangeli
Approfondimenti

Cori Angelici

L’EVOCAZIONE STORICA DEI CORI ANGELICI:

UN VIAGGIO ATTRAVERSO LE ERE TEOLOGICHE E MISTICHE

Nell’ampia e intricata rete del pensiero teologico e mistico, i Cori Angelici emergono come una costante, affascinante e complessa figura. L’analisi storica della concezione dei Cori Angelici rivela un intreccio di influenze bibliche, teologiche e mistiche che si sono evolute nel corso dei secoli, plasmando la nostra comprensione degli Esseri Celesti.

I primi accenni ai Cori Angelici si trovano nelle Sacre Scritture, dove vengono menzionati come Esseri Divini che circondano il “Trono del Principio Creatore”, intonando lodi e adempiendo alle sue volontà. Tuttavia, è nei testi apocrifi che emergono dettagli più intricati sulla loro Gerarchia e funzione. In queste fonti, come il Libro di Enoch, si inizia a delineare una Gerarchia Angelica complessa, con diverse classi di Angeli suddivise in Cori o Gradi.

L’età medioevale segna un periodo di intensa riflessione teologica sui Cori Angelici. Con il contributo di teologi come Dionigi l’Areopagita, l’Angelologia riceve una sistemazione più organica e complessa. Il concetto dei Nove Cori Angelici, suddivisi in Tre Triadi, diventa una figura centrale nella teologia, influenzando la spiritualità dell’epoca.

Il Rinascimento e l’età moderna portano nuove sfide e interpretazioni ai Cori Angelici. Movimenti mistici come quello del Rinascimento e le riforme rinnovano l’interesse per gli Angeli, spingendo alcuni teologi ad approfondire la loro comprensione dei Cori Angelici in chiave più personale e mistica. Allo stesso tempo, il razionalismo e l’illuminismo mettono in discussione la credibilità degli Angeli, portando a un declino temporaneo nell’attenzione su di Essi.

Il XIX e XX secolo vedono una rinascita dell’interesse per gli Angeli, sia all’interno che all’esterno della tradizione. Movimenti spirituali come il New Age riportano in auge concetti di Angelologia, spesso reinterpretandoli in chiave più universale e eclettica. Allo stesso tempo, teologi contemporanei cercano di riconciliare la tradizione Angelica con la modernità, offrendo nuove interpretazioni e applicazioni dei Cori Angelici alla vita spirituale contemporanea.

In conclusione, l’analisi storica della concezione dei Cori Angelici rivela una storia complessa e in continua evoluzione. Da antiche radici bibliche a riflessioni teologiche moderne, i Cori Angelici hanno attraversato epoche e culture, mantenendo sempre il loro fascino e la loro rilevanza nel panorama spirituale dell’umanità.

Nell’angelologia tradizionale, i nove Cori Angelici sono suddivisi in tre triadi, ognuna con tre Cori Angelici, ogni Coro Angelico comprende otto Angeli. I Nove Cori Angelici formano la Gerarchia Divina che opera all’interno dell’Universo per manifestare, la volontà e la gloria del Principio Creatore per assistere gli esseri umani nel loro percorso spirituale.

Questa gerarchia è stata ampiamente sviluppata e codificata dai teologi medievali, in particolare da Dionigi l’Areopagita nel suo lavoro “Gerarchia Celeste”. Ecco una descrizione dei nove Cori Angelici con i loro nomi, caratteristiche e compiti:

PRIMA TRIADE

CORO ANGELICO DEI SERAFINI

 

Sono considerati il più alto Coro Angelico, più vicini al Divino Trono del Principio Creatore o Grande Madre e Grande Padre.

Sono descritti come avvolti da fiamme e radianti di Luce Divina; Angeli dotati di sei ali che utilizzano per muoversi e per coprirsi volto e piedi, in quanto la loro Luce è talmente luminosa e pura da non poter essere guardata senza esserne annientati.

Il loro compito principale è quello di “cantare” le Lodi Divine e sostenere la santità e la purezza di Dio.

Fuoco e Amore perfetto, Forza dell’Amore, il loro nome significa Ardenti ( gli ardenti d’Amore).

Compito: ascoltare la Parola del Principio Creatore e intuirne il significato. Sono i Sommi Guardiani, canalizzano l’intuizione pura.

Ricevono e conservano l’energia Divina non creata, custodiscono l’energia primordiale e la rendono disponibile nel momento in cui dovrà essere canalizzata per la sua manifestazione.

I Serafini rappresentano uno dei Cori Angelici più misteriosi e affascinanti nella tradizione teologica. La loro posizione vicino al Trono di Dio sottolinea la loro importanza e la loro prossimità alla Divinità stessa.

I Serafini sono spesso descritti come avvolti da fiamme ardenti e radianti di Luce Divina. Questa immagine simbolica riflette la loro natura pura e ardente, rappresentando la loro vicinanza alla santità e alla gloria del Principio Creatore. La loro luce abbagliante simboleggia la loro Divinità e la loro consustanzialità con la Luce Divina stessa.

Il ruolo principale dei Serafini è quello di cantare incessantemente le Lodi Divine. Questo incessante canto di lode rappresenta un’adorazione costante e perpetua nei confronti della Divinità, sottolineando la loro devota servitù e la loro volontà di esaltare e onorare Dio in ogni momento. Inoltre, i Serafini svolgono il ruolo di sostenere la santità e la purezza di Dio, essendo custodi della sua divina perfezione e incorruttibilità.

I Serafini sono considerati simboli della fiamma dell’Amore Divino che arde incessantemente e purifica tutto ciò che tocca. La loro presenza vicino al trono di Dio rappresenta la massima espressione dell’amore, della purezza e della gloria divina. La loro ardente passione per Dio e la loro incessante lode rappresentano un modello ideale di adorazione e servizio divino per gli esseri umani.

Riflessioni Spirituali:

Nella spiritualità, i Serafini invitano gli individui a riflettere sull’importanza dell’adorazione e della lode divina nelle proprie vite. Essi incoraggiano una devota dedizione a Progetto Divino e un impegno costante per la purezza. La loro presenza serve da ispirazione per gli esseri umani a coltivare un amore ardente e una lode incessante per il Divino nella loro esistenza quotidiana.

CORO ANGELICO DEI CHERUBINI

Sono spesso associati alla sapienza divina, esseri dotati di grande intelligenza e comprensione dei misteri divini. Sono raffigurati con quattro ali e quattro facce: una umana, una di bue, una di leone ed infine una di aquila, posti a guardia dell’Eden.

Essi rielaborano le prime intuizioni dei Serafini per cogliere pensieri e riflessioni traducendoli poi in concetti.

Donano ispirazione per portare Amore incondizionato

Il loro compito principale è quello di proteggere l’Ordine Cosmico e la Creazione Divina.

I Cherubini sono una delle figure più misteriose e significative all’interno della Gerarchia Angelica, associati a una profonda sapienza e comprensione dei misteri divini.

Natura Sapienziale e Conoscenza Divina:

I Cherubini sono descritti come esseri dotati di una conoscenza profonda e una saggezza divina. Essi sono considerati custodi delle verità divine e degli insegnamenti nascosti dell’Empireo, e sono spesso associati alla sapienza che permea l’universo.

Essi agiscono come guardiani delle leggi divine e dei principi che regolano l’universo, assicurando che l’armonia e l’equilibrio siano mantenuti. La loro presenza è fondamentale per mantenere l’integrità e la stabilità dell’universo, proteggendo la Creazione Divina da influenze negative e disarmoniche.

Guardiani della Saggezza Divina, custodi delle conoscenze spirituali e cosmiche che provengono direttamente da Dio. La loro profonda comprensione dei misteri Divini li rende fonti di ispirazione e guida per gli esseri umani in cerca di verità e illuminazione spirituale. Essi sono visti come insegnanti che possono illuminare le menti degli individui con la conoscenza e la saggezza che proviene dall’alto.

Riflessioni Spirituali:

Per gli individui impegnati in un cammino spirituale, i Cherubini offrono una guida preziosa e un esempio da seguire. La loro saggezza e la loro comprensione dei misteri divini invitano gli esseri umani a coltivare una ricerca spirituale profonda e a cercare la conoscenza che proviene da fonti divine. Essi incoraggiano una mente aperta e una disposizione ad accogliere la saggezza che viene dall’alto, portando così gli individui verso una maggiore comprensione e illuminazione spirituale, dispensano chiaroveggenza e intuizione Divina.

CORO ANGELICO DEI TRONI

Sono associati alla Giustizia Divina.

Sono descritti come possenti e di aspetto maestoso.

Il loro compito principale è quello di sostenere e guidare il Governo Divino, partecipando alla manifestazione della volontà del Principio Creatore nell’universo.

I Troni hanno forma mutevole, il loro compito è quello di tradurre in opera la sapienza elaborata dai Cherubini.

Vengono descritti come ruote intersecate ad altre ruote che possono muoversi in qualunque direzione e sono dotate di innumerevoli occhi (secondo l’immagine presente nel libro di Ezechiele).

Potenza del pensiero concreto e perseveranza. Indicano la giusta direzione e la giusta collocazione spazio-temporale per far si che l’idea si manifesti; sono gli Angeli del destino.

Essi traducono il pensiero Divino dei Serafini, la scienza e l’intelletto dei Cherubini in pensiero creativo.

Natura Regale e Maestosa:

I Troni sono descritti come esseri possenti e di aspetto maestoso, riflettendo la loro connessione con la regalità e la grandezza Divina. La loro presenza è spesso associata a un senso di autorità e potere, che emana dalla loro vicinanza al trono di Dio. Essi incarnano la maestà e la magnificenza della divinità stessa, rappresentando l’ordine e la regalità che permeano l’universo.

Ruolo nella Giustizia Divina:

Un aspetto fondamentale del ruolo dei Troni è la loro associazione con la giustizia divina. Essi agiscono come custodi e difensori delle leggi divine, garantendo che l’ordine e l’equilibrio siano mantenuti nell’universo. La loro presenza è fondamentale per assicurare che ogni azione sia giudicata con equità e che la volontà del Divino venga manifestata attraverso la giustizia divina.

I Troni svolgono un ruolo attivo nel sostenere e guidare il governo divino. Essi partecipano alla manifestazione della volontà di Dio nell’universo, aiutando a dirigere e coordinare gli eventi cosmici secondo il piano divino. La loro azione è finalizzata a garantire che la volontà di Dio si realizzi pienamente nell’universo, contribuendo così alla creazione di un ordine armonioso e alla manifestazione della regalità divina.

Riflessioni Spirituali:

Per gli individui impegnati in un cammino spirituale, i Troni offrono un modello di giustizia divina da seguire. La loro presenza invita gli esseri umani a riflettere sull’importanza della giustizia e dell’equità nelle loro vite, incoraggiandoli a vivere in armonia con la volontà divina. Essi rappresentano anche la regalità e l’autorità spirituale, invitando gli individui a riconoscere e onorare la grandezza e la maestà della Divinità Universale ed anche la propria divinità interna.

SECONDA TRIADE

CORO ANGELICO DELLE DOMINAZIONI

Sono associate alla regolamentazione e all’amministrazione dell’universo.

Sono descritte come esseri che trasmettono gli ordini divini a tutti gli Angeli

Il loro compito principale è quello di coordinare l’attuazione della volontà del Principio Creatore nell’universo e nell’umanità.

Sono “intelligenze celesti” libere da qualsiasi legame con le dimensioni più basse. Si suppone essi compongano l’esercito dell’Apocalisse, e da loro dipendano l’ordine universale.

Sono unità nell’immensità che concede la ricchezza materiale, portano serenità e scopo finale. Parola chiave: perdono, grazia, misericordia.

Potenza dello sviluppo e della prosperità riempiono i serbatoi di ottimismo, di gioia e bontà. Inviano impulsi di guarigione a tutti i livelli (fisico, mentale, spirituale).

Stabiliscono i confini entro i quali l’elemento creato potrà agire. Confini entro cui la nuova creazione potrà muoversi, interagendo con gli altri elementi creati, secondo il principio di generale armonia e in accordo con le leggi dell’Universo.

La loro presenza e azione sono fondamentali per mantenere l’ordine cosmico e garantire che ogni aspetto dell’universo funzioni in armonia con la volontà del Principio Creatore.

Esse fungono da intermediari tra Dio e gli altri Angeli, comunicando chiaramente e precisamente gli ordini Divini affinché possano essere eseguiti con precisione e tempestività. La loro autorità e il loro ruolo di coordinamento consentono loro di assicurare che gli ordini divini vengano seguiti con diligenza e precisione.

Le Dominazioni coordinano l’attuazione della volontà di Dio nell’universo e nell’umanità. Esse lavorano per garantire che gli eventi cosmici e gli affari umani si svolgano in conformità con il piano Divino, assicurando che la volontà di Dio venga manifestata pienamente e senza ostacoli. La loro azione è finalizzata a mantenere l’armonia e l’equilibrio nell’universo, garantendo che ogni aspetto della creazione contribuisca al compimento del disegno Divino.

Riflessioni Spirituali:

Per gli individui impegnati in un cammino spirituale, le Dominazioni offrono un modello di obbedienza e servizio Divino da seguire. La loro dedizione nell’attuare la volontà di Dio e nell’assicurare l’ordine e l’armonia nell’universo invita gli individui a vivere in conformità con la volontà Divina e a contribuire al compimento del disegno Divino nella propria vita e nell’umanità.

CORO ANGELICO DELLE POTESTA’

Parola chiave Potenza. Sono Angeli Guerrieri, si sono occupati della “cacciata dal Paradiso di Adamo ed Eva” possono intervenire per proteggere l’essere umano distruggendo le forze negative. Rimuovono gli ostacoli. Chiamati in caso di conflitti, che siano essi esteriori o interiori, riportano armonia ed equilibrio.

Ristabiliscono la “Legge Divina” nel caso questa sia stata violata, infondono all’essere umano il coraggio di affrontare le proprie debolezze, la paura del tempo che passa e dell’invecchiamento, attraverso la preghiera.

Governano tutto ciò che è comunità sistemica, sia in ambito sociale che culturale, dalla politica o all’interno della propria famiglia, riportando armonia ed equilibrio tra i componenti degli alberi genealogici per sostenere l’evoluzione Karmica delle Anime.

Protezione e Difesa:

Le Potestà sono descritte come esseri che si dedicano alla protezione e alla difesa della Creazione Divina. La loro presenza è volta a contrastare e sconfiggere le forze del male che minacciano l’armonia e la sicurezza dell’universo. Esse sono considerate GuardianE dell’Ordine Divino e sono pronte a intervenire per proteggere la creazione Divina da qualsiasi minaccia o influsso negativo.

Uno dei compiti principali delle Potestà è quello di combattere contro le forze del male che cercano di causare danni nell’universo. Esse si oppongono attivamente agli agenti del male e alle influenze negative, impegnandosi in battaglie spirituali per garantire la sconfitta delle forze oscure e il trionfo della Luce Divina. La loro determinazione nel combattere per il bene le rende esseri di grande coraggio e fermezza.

Le Potestà hanno il compito di garantire la sicurezza e la protezione dell’umanità e dell’intero universo dalle influenze negative e dalle minacce esterne. Esse vigilano costantemente per mantenere l’ordine e l’armonia nell’universo, intervenendo quando necessario per respingere qualsiasi forma di male e per assicurare la sicurezza degli esseri viventi. La loro azione è finalizzata a garantire che la creazione di Dio sia al sicuro e protetta da ogni pericolo.

Riflessioni Spirituali:

Per gli individui impegnati in un cammino spirituale, le Potestà offrono un modello di coraggio e determinazione nel combattere il male e proteggere il bene. La loro azione dimostra l’importanza di essere vigili e pronti a difendere la propria fede e i valori spirituali di fronte alle avversità. Le Potestà invitano gli individui a confidare nella protezione divina e a contribuire attivamente alla difesa della creazione Divina.

CORO ANGELICO DELLE VIRTÙ

Le Virtù sono associate alla forza e alla potenza Divina.

Dispensano il saldo coraggio, Volontà, questa prodigiosa, meravigliosa essenza che permette il compiersi di ogni cosa. Nulla è impossibile alla costanza della volontà. Sono coscienza ed evoluzione terrena, forza e determinazione.

Spetta a loro capovolgere i regni, deporre i potenti ingiusti dai troni.

Sono al servizio della volontà umana. Sono incaricati dell’armonizzazione tra desideri umani e bisogni spirituali. Determinano la posizione del sole nell’oroscopo personale al momento della nascita.

Sono considerati come fonte di ispirazione per le persone sulla Terra e svolgono un ruolo nella trasmissione della Grazia Divina. .

Si occupano della Guarigione a tutti i livelli, portano talenti agli esseri umani: arte , musica, e tutti i talenti di cui l’essere umano ha bisogno per non cadere nel circolo vizioso della malattia. Portano equilibrio tra maschile e femminile.

Le Virtù sono descritte come esseri che manifestano il potere Divino nella natura e negli eventi miracolosi. Esse sono gli strumenti attraverso i quali la Potenza Divina si esprime nell’Universo, portando a compimento la volontà Divina attraverso miracoli e fenomeni straordinari. La loro azione è guidata dalla potenza e dalla forza di Luce che operano al di là delle leggi naturali.

Uno dei compiti principali delle Virtù è quello di mantenere l’armonia e l’equilibrio nell’Universo. Esse lavorano per assicurare che le leggi Divine siano rispettate e che ogni aspetto dell’Universo funzioni in conformità con il piano Divino. La loro azione è volta a preservare l’ordine cosmico e a garantire che tutte le creature viventi agiscano secondo la volontà Divina.

Le Virtù agiscono anche come Custodi dell’equilibrio cosmico, intervenendo quando necessario per ripristinare l’armonia disturbata dall’azione del male o dalla disobbedienza alle leggi Divine. Esse sono pronte a intervenire per correggere eventuali disequilibri e per garantire che tutto rimanga in armonia con la volontà Divina. La loro azione è finalizzata a promuovere l’ordine e la pace nell’Universo, assicurando che ogni creatura contribuisca al bene comune.

Riflessioni Spirituali:

Per gli individui impegnati in un cammino spirituale, le Virtù offrono un modello di fede e affidamento nella potenza Divina. La loro azione dimostra che, nonostante le sfide e le difficoltà, la potenza Divina è sempre presente nell’Universo e pronta a intervenire per mantenere l’ordine e l’equilibrio. Le Virtù invitano gli individui a confidare nella potenza Divina e a cooperare con essa per promuovere l’armonia e il bene nell’universo.

TERZA TRIADE

CORO ANGELICO DEI PRINCIPATI

I Principati sono associati alla leadership e alla guida.

Sono descritti come esseri che governano e dirigono.

Essi sono considerati Capi e Comandanti spirituali, incaricati di coordinare gli sforzi degli Angeli per il bene dell’umanità e dell’intero universo. La loro autorità e la loro guida sono fondamentali per mantenere l’ordine e la direzione nell’Universo secondo la volontà Divina.

sono spesso associati alla supervisione delle nazioni e delle regioni terrene. Si ritiene che abbiano un ruolo nell’influenzare gli eventi storici, guidano i popoli. Proteggono i capi giusti se vengono interpellati dalle coscienze. Se l’individuo agirà secondo il loro insegnamento, verranno dispensate molteplici soddisfazioni che colmeranno la vita in tutti i suoi settori.

Sono gli Angeli della bellezza e dell’amore, esaltano e magnificano la realtà, per renderla desiderabile agli esseri umani in cerca di esperienza. Sono connessi ai regni della natura, possono essere chiamati per proteggere la terra, gli animali, le piante. Si occupano di associare il giusto Angelo Custode ad ogni essere umano che sta per nascere. Governano i cinque sensi umani.

Uno dei compiti principali dei Principati è quello di ispirare e guidare gli esseri umani verso il bene e la giustizia. Essi lavorano per influenzare le azioni e le decisioni degli individui, incoraggiandoli a seguire il cammino della virtù e della moralità. La loro azione è finalizzata a promuovere il bene comune e a guidare gli esseri umani verso una vita di rettitudine e compassione.

I Principati sono attivamente coinvolti nella promozione della giustizia e del bene nell’Universo. Essi lavorano per assicurare che le istituzioni terrene siano guidate da principi di giustizia e equità, influenzando le decisioni dei leader umani e le azioni delle società. La loro azione è finalizzata a creare un mondo migliore, in cui la pace, la giustizia e la compassione regnino sovrane.

Riflessioni Spirituali:

Per gli individui impegnati in un cammino spirituale, i Principati offrono un modello di leadership e guida spirituale da seguire. La loro azione dimostra l’importanza di essere guidati dalla virtù e dalla giustizia nelle proprie azioni e decisioni. I Principati invitano gli individui a seguire il cammino del bene e della giustizia, e a impegnarsi attivamente nella promozione di una società migliore e più giusta.

CORO ANGELICO DEGLI ARCANGELI

Sono i condottieri della Luce, connessi alla comunicazione, sono preposti a guidare e accompagnare i grandi mutamenti collettivi, per l’evoluzione dell’umanità. Guidano e sostengono gli esseri umani a riconoscere e superare i propri limiti. Fondono la dimensione umana con quella spirituale, aiutano ad aprire la visione.

Hanno il compito di rendere accessibile all’essere umano la “verità” del Divino, rendendola accessibile all’essere umano.

Sono gli Angeli scribi con il compito di documentare la storia di tutto ciò che accade nel mondo materiale sul pianeta terra.

Gli Arcangeli costituiscono una classe angelica di straordinaria potenza e significato nella tradizione teologica.

Gli Arcangeli sono spesso associati a compiti specifici o missioni di Luce, che possono includere annunciare importanti Messaggi Divini, proteggere luoghi sacri o guidare eventi cruciali nella storia umana. Ogni Arcangelo può essere identificato con una missione particolare o un aspetto specifico del piano Divino.

Gli Arcangeli sono descritti come esseri estremamente potenti e Guerrieri che combattono le battaglie spirituali contro le forze del male. La loro forza e il loro coraggio sono leggendari, e sono spesso rappresentati come leader valorosi nelle battaglie celestiali contro le potenze oscure.

Il compito principale degli Arcangeli è quello di proteggere e assistere gli esseri umani in situazioni critiche e di importanza cosmica. Essi sono considerati guardiani e protettori degli esseri umani, intervenendo quando necessario per offrire protezione, conforto e guida. Gli Arcangeli sono pronti a soccorrere gli individui in pericolo e a combattere le forze del male che minacciano la loro sicurezza spirituale e fisica.

Riflessioni Spirituali:

Per gli individui impegnati in un cammino spirituale, gli Arcangeli offrono un modello di coraggio, forza e protezione divina da seguire. La loro presenza invita gli individui a confidare nella protezione e nell’assistenza Divina, e a chiedere il loro intervento nelle situazioni di difficoltà e di pericolo. Gli Arcangeli sono considerati potenti alleati spirituali, pronti ad aiutare gli individui nella loro lotta contro le forze del male e nell’assolvimento del loro destino spirituale.

In sintesi, gli Arcangeli rappresentano una figura angelica di grande potenza e importanza nella tradizione teologica cristiana. La loro missione di proteggere e assistere gli esseri umani nelle battaglie spirituali della vita li rende esseri di grande significato e di profondo conforto per coloro che cercano la protezione Divina e la guida spirituale.

CORO ANGELICO DEGLI ANGELI

Considerati Angeli Custodi individuali che accompagnano, proteggono e sostengono l’essere umano nel quotidiano. Essi collaborano con gli Angeli del Destino per la ricerca della giusta coppia di genitori della futura anima che dovrà incarnarsi. Questi Angeli hanno il compito di vegliare il loro protetto affinché possa portare a termine il compito Divino secondo la tempistica prestabilita.

Il loro compito principale è quello di essere Messaggeri del Principio Creatore, portando le sue rivelazioni e assistendo gli esseri umani nel loro cammino spirituale; emanazioni della purezza Divina che risplendono con una bellezza e una bontà straordinarie. La loro presenza è fonte di conforto e ispirazione, diffondendo pace e serenità ovunque vadano.

Gli Angeli sono pronti ad eseguire gli Ordini Divini con prontezza e dedizione. La loro obbedienza assoluta e la loro lealtà a Dio li rendono agenti potenti nell’attuazione della volontà Divina nell’Universo. Essi sono gli strumenti attraverso cui la volontà di Dio si manifesta nel mondo terreno.

Il compito principale degli Angeli è quello di essere messaggeri di Dio, portando le sue rivelazioni agli esseri umani. Essi sono gli intermediari attraverso cui Dio comunica con l’umanità, trasmettendo messaggi di conforto, guida, e rivelazione Divina. Gli Angeli portano parole di speranza e consolazione agli individui, offrendo loro la possibilità di avvicinarsi al Principio Creatore e di comprendere il suo piano per loro.

Gli Angeli sono anche presenti per assistere gli esseri umani nel loro cammino spirituale. Essi offrono protezione, guida e sostegno degli individui mentre cercano di crescere spiritualmente e di avvicinarsi a Dio. Gli Angeli sono pronti a intervenire quando richiesto, offrendo conforto e ispirazione nelle sfide della vita e incoraggiando gli individui a perseverare nel loro percorso spirituale.

Gli Angeli costituiscono la base della gerarchia angelica, operando come messaggeri e servitori di Dio. Essi sono la prima linea di comunicazione tra l’umanità e il Divino, fungendo da ponte tra il mondo terreno e quello celeste. La loro presenza e il loro lavoro sono fondamentali per il funzionamento dell’universo secondo la volontà Divina.

You Might Also Like...